Il calendario lunare di settembre, le semine e i trapianti dell’orto autunnale

Per la rubrica dedicata al calendario lunare e della semina oggi analizzeremo la luna di settembre 2017. Come sempre illustreremo le varie fasi lunari, cosa e quando seminare nell’orto, e quali sono i principali lavori da effettuare in questo periodo di fine estate. Particolare attenzione poi, rivolgeremo alla raccolta di alcuni particolari frutti di stagione. Senza dimenticare le piante spontanee come il fico d’india, le more di rovo, il prugnolo, il sambuco e l’origano, che proprio in settembre arrivano alla massima maturazione.

Infine, uno sguardo alla maturazione dell’uva. In alcune zone d’Italia, infatti, nella seconda parte del mese di settembre sarà già possibile raccoglierla.

La luna di settembre 2017

Vediamo ora cosa ci riserva la luna di settembre del 2017, che inizia già a partire dal mese di agosto.
Qui, se volete, prima di iniziare, potete farvi un quadro generale sulle varie fasi del ciclo lunare.

Adesso vediamo nel dettaglio le diverse fasi del calendario lunare di settembre 2017:

  • La luna nuova, crescente, inizia il 21 di agosto;
  • Il primo quarto si compie il 29 agosto;
  • La luna piena è il 6 settembre, e subito dopo inizierà la fase calante;
  • L’ultimo quarto si compie il 13 settembre;
  • La prossima luna nuova si avrà a partire dal 20 di settembre

Per questo mese i momenti favorevoli per semina e trapianto in luna crescente sono due, ossia fino al 6 settembre e poi a partire dal 20 settembre.
Vediamo di seguito quali sono le semine principali del mese.

Le semine e i trapianti del mese di settembre

Dopo aver visto la luna di settembre 2017, diamo un’occhiata alle semine e ai trapianti di questo periodo. La preparazione dell’orto autunnale, ovviamente, sta entrando nel vivo. Per cui semineremo e trapianteremo le nostre verdure che daranno i frutti nel periodo autunnale.

In semenzaio

Seguendo le indicazioni che abbiamo fornito nell’articolo Come fare un semenzaio, potete facilmente realizzare da voi una seminiera e autoprodurre le vostre piantine.
In questo periodo è possibile seminare: rucola, bietola, insalata romana e canasta, scarola riccia, radicchio, puntarella, catalogna, indivia, valeriana, spinaci, sedano, e più in generale tutte le verdure a foglia il cui sviluppo è favorito dalla luce lunare.

In pieno campo

Cavolfiori
Cavolfiori
Seguendo i ritmi della luna di settembre 2017, in pieno campo andranno trapiantati i semenzai preparati nel mese di agosto. A questo punto, infatti, le piantine saranno pronte per il trapianto.
In particolare, questo è il momento del trapianto per: broccolo nero, cavolfiore, finocchi, verza, cavolo romano, cavoli di Bruxelles.
Naturalmente potrete anche optare per l’acquisto di piantine già pronte per il trapianto, presso un vivaista di fiducia che produca in biologico.

Inoltre se avete seguito i nostri consigli sulla coltivazione delle rape con la semina in semenzaio, nel mese di settembre avrete le vostre piantine di cime di rapa pronte per il trapianto.
Se invece non avete preparato il semenzaio, settembre è il momento giusto per la semina a spaglio delle cime di rapa. L’accortezza è di fare una semina scalare con varietà a 40-60-90 giorni.

I lavori nell’orto da fare del mese di settembre

Se la luna del mese di settembre 2017 ci suggerisce i giorni in cui piantare, negli altri giorni è possibile occuparsi invece dei consueti lavori dell’orto. A settembre, infatti, sono oramai giunte a conclusione i cicli di coltivazioni degli ortaggi estivi. Bisogna quindi effettuare le ultime raccolte, fare le conserve e procedere alla pulizia delle coltivazioni per lasciare spazio all’orto autunnale.

Raccomandiamo particolare accortezza alla conservazione dei materiali tecnici di produzione (manichette, reti, pali, fili di nylon per legature, teli per pacciamatura, ecc.). Il consiglio è quello di riporre questo materiale lontano dalle intemperie a cui andranno incontro nei mesi invernali. Il gelo, si sa, rovina i materiali e li rende inutilizzabili per le future coltivazioni, e sappiamo bene i costi elevati che, alle volte, alcuni di questi materiali hanno.

Le raccolte delle spontanee nel mese di settembre

Nel mese di settembre l’ideale è dedicarsi alla raccolta di alcuni particolari frutti di stagione. Sono molte, infatti, le piante che crescono spontanee e che possono essere anche coltivate.

Il fico d’india

Ci riferiamo, ad esempio, a frutti come il fico d’india, che nelle regioni meridionali ha crescita spontanea nelle campagne soleggiate.
Come vi abbiamo spiegato nel post dedicato il fico d’india alle giuste temperature può essere coltivato anche nel proprio orto o giardino.

L’origano

Altra pianta spontanea da raccogliere in questo periodo è sicuramente l’origano, di cui abbiamo parlato approfonditamente nell’articolo Origano: l’olio essenziale, gli infusi e la corretta coltivazione biologica di questa pianta officinale
.

Le more di rovo, il prugnolo e il sambuco

Infine altre raccolte che vi consigliamo di non farvi sfuggire sono quelle delle more di rovo, del sambuco e del prugnolo. Tutti frutti nel pieno della maturazione ai margini delle nostre campagne.
Con i frutti appena raccolti, oltre a consumarli così come sono, potrete preparare delle gustosissime marmellate.

Il mese di settembre e la maturazione dell’uva

La luna di settembre 2016- uva pienamente matura
Uva pienamente matura
Ritorniamo alla luna di settembre 2017 con l’attenzione rivolta alla vigna.
Nella parte centrale del mese, ossia nel periodo di luna calante, uno sguardo particolare va alla maturazione dell’uva. Proprio in questo periodo, infatti, l’uva si compie.
Nel periodo finale di maturazione, è necessario prestare, dunque, massima attenzione a proteggere i nostri preziosi grappoli d’uva. In particolare è necessario stare attenti agli uccelli e agli altri animali selvatici, come cinghiali e volpi, che per l’uva matura impazziscono. Qui vi spieghiamo le tecniche per allontanare gli uccelli.
Occhio inoltre agli attacchi di peronospora e oidio, molto frequenti in questo periodo.
Visto che siamo in prossimità della raccolta si sconsiglia l’uso del rame. Per una difesa d’emergenza è da preferire sicuramente l’uso del bicarbonato di sodio.

La difesa biologica antiparassitaria

Settembre è un mese molto critico per quanto riguarda gli attacchi di parassiti dannosi per le colture, in particolare le cimici. Come accaduto nella stagione 2016 i frutteti sono a forte rischio per l’attacco di questi coriacei parassiti. Nonostante le sperimentazioni sugli insetti predatori della cimice asiatica, anche quest’anno bisognerà procedere a difendere i nostri alberi e in particolare i frutti in prossimità della raccolta. Un sistema molto efficace ed economico in un frutteto familiare è l’utilizzo delle reti antinsetto da applicare per ogni singolo albero (le trovate quiReti anti cimici).

Dopo aver visto la luna di settembre 2017 le altre lune potete trovarle qui.



Potrebbe interessarti anche


4 thoughts on “Il calendario lunare di settembre, le semine e i trapianti dell’orto autunnale

  • 1 settembre 2016 at 4:42
    Permalink

    per cortesia dovreste essere piú chiari proprio sul + importante riguardo il piantare secondo le lune – cosa vuol dire: PRIMA METÁ fino al 16 – forse dall’1 al 16 ???

    Reply
  • 27 agosto 2017 at 12:07
    Permalink

    Ma siete sicuri che il 21 agosto venga la luna di settembre? Secondo me quella è la luna di agosto

    Reply
    • 28 agosto 2017 at 11:05
      Permalink

      L’osservazione è legittima, Renzo, ma per evitare confusione diciamo che il 21 entra la luna nuova che poi va a chiudere il suo ciclo a settembre inoltrato, per cui, per coerenza, è da considerare luna nuova di settembre (ma semplicemente per puro calcolo numerico).

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *