La coltivazione dell’albero di nocciole

La coltivazione dell’albero di nocciole

L’albero di nocciole, noto anche come nocciolo, è una pianta che regala i suoi frutti a fine estate. Può dare grandi soddisfazioni sia coltivato nel frutteto di casa che in una coltivazione più ampia, finalizzata alla vendita. Le nocciole infatti, sono molto apprezzate sul mercato, tanto per il consumo fresco che per la trasformazione.
Abbiamo dunque deciso, oggi, di proporre una guida completa alla coltivazione di quest’albero di antica tradizione nel nostro Paese. Read more

Articoli correlati

La cimice rossonera. Prevenzione agronomica e difesa biologica

La cimice rossonera. Prevenzione agronomica e difesa biologica

La cimice rossonera, detta anche cimice dei cavoli è un insetto che appartiene alla grande famiglia dei Pentatomidi. La specie in questione prende il nome scientifico di Eurydema ventralis. Il suo studio si affianca a quello delle specie più note, ossia la cimice verde (Nezara viridula), la cimice asiatica (Halyomorpha halys) e la cimice dei letti (Cimex lectularius). Read more

Articoli correlati

Il sambuco. Le caratteristiche della pianta e la ricetta dello sciroppo

Il sambuco. Le caratteristiche della pianta e la ricetta dello sciroppo

Il sambuco è una pianta selvatica diffusa ovunque, sia nel nostro Paese che in Europa. E’ una specie botanica di origine antichissime. Tracce di bacche di Sambuco, sono state addirittura rinvenute in insediamenti del Neolitico. Il suo utilizzo è altrettanto antico. Nelle tradizione popolare a questa pianta venivano attribuiti poteri magici. L’etimologia del nome deriva dalla parola greca sambike, ossia un flauto ricavato dalla corteccia della pianta. Il Flauto magico della tradizione nordica era fatto di legno di sambuco. Read more

Articoli correlati

Le bacche di goji. Le loro proprietà e i benefici per la salute

Le bacche di goji. Le loro proprietà e i benefici per la salute

Le bacche di goji sono un piccolo frutto molto apprezzato per le sue indubbie proprietà alimentari e i benefici che apporta alla nostra salute. Queste bacche hanno una tradizione molto antica nelle zone d’origine. Crescono in modo spontaneo e sono usate sia in campo alimentare che nella medicina popolare. Più di preciso, le bacche di goji sono originarie dell’estremo Oriente, in una zona compresa tra le valli dell’Himalaya, la Mongolia, il Tibet e la regione cinese dello Xinjiang. Le loro proprietà anti-invecchiamento sono ormai note, tanto che sono chiamate anche frutto della longevità. Read more

Articoli correlati

Le cimici dei letti. La disinfestazione ecologica e cosa fare in caso di punture

Le cimici dei letti. La disinfestazione ecologica e cosa fare in caso di punture

Le cimici dei letti a differenza delle cimici asiatiche e di quelle verdi, non procurano danni alle colture ma solo all’uomo e ad alcuni animali domestici. La loro diffusione nella storia recente della società moderna ha avuto fasi alterne. Negli ultimi anni sta tornando alla ribalta delle cronache, come problema di emergenza sanitaria.
Si tratta di un insetto molto pericoloso, di non facile individuazione, che ha grandi capacità di proliferare negli ambienti domestici. Read more

Articoli correlati

Il fico. Come crescere un albero sano e rigoglioso

Il fico. Come crescere un albero sano e rigoglioso

Il fico è uno degli alberi da frutto più diffusi nei frutteti domestici, specie nelle regioni del Sud Italia. E’ un albero dalla tradizione antichissima, si ritiene infatti che sia stato uno dei primi addomesticati e coltivati dall’uomo.
Si tratta di una pianta in grado di regalare grandi soddisfazioni in termini produttivi, già dopo pochi anni dall’impianto. Inoltre, essendo assai longeva, la sua produzione durerà per molto tempo. Read more

Articoli correlati

Il tiglio. Le proprietà e i benefici dei suoi fiori e della sua corteccia

Il tiglio. Le proprietà e i benefici dei suoi fiori e della sua corteccia

Per la rubrica dedicata ai nostri amici a quattro zampe, oggi il dottor Sergio Canello ha deciso di parlarci del tiglio (Tilia tomentosa e Tilia platyphyllos). Si tratta di una pianta di orgine boreale, che appartiene alla famiglia delle Tiliaceae (Malvaceae).
Dopo aver visto quindi l’importanza della fitoterapia per cani e gatti e il perché convenga scegliere alimenti biologici anche per loro, oggi vedremo quale ruolo gioca questo enorme albero nella salute del nostro cane. Read more

Articoli correlati

La salicornia. Scopriamo le proprietà degli asparagi di mare

La salicornia. Scopriamo le proprietà degli asparagi di mare

La salicornia, o asparagi di mare, è una pianta spontanea e commestibile, molto diffusa in Italia. Cresce lungo le coste, prediligendo terreni ad alta salinità, tipici degli ambienti marini. Oltre al luogo di crescita molto particolare, la sua peculiarità sta nelle sue proprietà nutrizionali.
E’ una pianta conosciuta da tempi antichi. Addirittura, i Vichinghi se ne cibavano abitualmente, durante i loro lunghi viaggi sulle coste di mezza Europa. Read more

Articoli correlati

Indivia a foglie lisce, come coltivarla nell’orto domestico

Indivia a foglie lisce, come coltivarla nell’orto domestico

La scarola, conosciuta anche come indivia a foglie lisce, endivia o cicoria scarola, è un ortaggio molto utilizzato nella cucina tradizionale. Si tratta di una verdura a foglia con un’ottima produttività per singolo pezzo. E’ facile da coltivare anche nell’orto domestico e viene consumata soprattutto nel periodo autunno-inverno.
Le operazioni di coltivazione hanno però inizio nel periodo estivo. Read more

Articoli correlati

La passiflora. Proprietà e utilizzi di questo fiore

La passiflora. Proprietà e utilizzi di questo fiore

La passiflora, nota anche come fiore della passione, è una pianta da fiore ricca di virtù. Si tratta di una pianta che si presta a vari usi, ornamentali, terapeutici e per il consumo dei frutti. Appartiene alla famiglia botanica delle Passifloraceae, che comprende oltre 600 specie, 350 del genere passiflora.
Il nome scientifico è di chiare origini latine e deriva dalla composizione delle parole passio=passione e flos=fiore. Gli fu dato nel 1.600 da alcuni frati gesuiti che videro nella pianta e nel fiore una similitudine con i simboli religiosi della passione di Cristo. Read more

Articoli correlati