Coltivazione biologica, perché sceglierla?

Dal momento che sono sempre più diffuse le pratiche dell’orto fai da te e dell’orto domestico, la domanda a cui abbiamo deciso di dare risposta su questo nostro blog è: perché coltivare biologico? Molte persone si chiedono infatti quali siano i vantaggi della coltivazione di verdura e ortaggi biologici, e perché le tecniche di coltivazione biologica sono da preferire ai metodi e alle tecniche di coltivazione oggi più in uso.

Cosa significa coltivazione biologica?

Vediamo ora cosa vuol dire coltivazione biologica e qual è la differenza rispetto alle forme di agricoltura oggi comunemente usate.
Per prima cosa, l’agricoltura biologica per la crescita e lo sviluppo delle specie vegetali non utilizza prodotti chimici di sintesi, quali i fitofarmaci e i fertilizzanti chimici, e prova invece a sfruttare la naturale presenza di elementi organici nel terreno, i quali vengono salvaguardati intervenendo in maniera limitata e rispettosa dell’ecosistema in cui si va ad operare.

Dunque la differenza principale tra agricoltura biologica e tradizionale risiede nei metodi di produzione; l’agricoltura tradizionale (a partire dagli anni ’70, cioè dall’introduzione dei pesticidi in agricoltura) vive di prodotti derivati dall’industria chimica; al contrario l’agricoltura biologica per lo sviluppo delle specie vegetali utilizza fertilizzanti organici (cioè generati dagli stessi processi vegetali), salvaguarda la naturale fertilità dei terreni attraverso la pratica delle rotazioni colturali, ed attua una difesa antiparassitaria basata su metodi e tecniche (ad esempio la pacciamatura e il macerato d’ortica) che tutelano l’intero eco-sistema, ad impatto ambientale zero e con notevole riduzione dei costi di produzione (attraverso l’utilizzo di preparati vegetali, minerali e animali).

coltivazione biologica

Quali sono i vantaggi della coltivazione biologica?

Per chi decide di coltivare biologico il primo ed indubbio vantaggio che balza agli occhi è quello di avere sulla propria tavola un prodotto orticolo di qualità nutritiva eccellente e libero da qualsiasi contaminazione chimica. Inoltre, così facendo, salvaguarderà la naturale fertilità del proprio terreno, evitando ogni forma d’inquinamento determinato dalle tecniche agricole industriali.

Chiunque abbia a disposizione un pezzo di terra o anche un balcone ben soleggiato, può cimentarsi nella pratica della coltivazione biologica, ed avere la soddisfazione di portare sulla propria tavola qualcosa di unico e speciale, un prodotto non manipolato da nessuno, ad esclusione che dalle proprie mani e dal proprio amore.

Ed è proprio questo il motivo che ci ha spinto a realizzare questo blog. Su questa piattaforma, infatti, approfondiremo, giorno per giorno, i diversi temi legati alla coltivazione biologica, parleremo della concimazione dei terreni con sostanze organiche (e vedremo quali concimi organici utilizzare), di tecniche di difesa biologica delle avversità delle piante, delle basi di rotazione colturale che eviteranno l’eccessiva erosione e quindi infertilità del proprio terreno.

Insomma, in questo nostro contenitore virtuale proveremo a venire incontro a tutti coloro che vogliono creare il proprio orto biologico, e lo faremo fornendo semplici conoscenze teoriche e spiegando le varie tecniche agronomiche e biologiche. Tutte le nozioni qui presenti sono consolidate da una forte esperienza personale. La nostra volontà è di aiutare chiunque abbia voglia di cimentarsi in una coltivazione veramente sana (anche semplicemente in forma domestica), per puro divertimento o per passione. Seguendo le nostre guide sarà possibile realizzare una coltivazione biologica in maniera corretta, sana e buona, senza necessariamente avere una laurea in agronomia!!

Se l'articolo vi è piaciuto SEGUITECI ANCHE SU FACEBOOK


One thought on “Coltivazione biologica, perché sceglierla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *