Coltivazione Biologica

La sfemminellatura dei pomodori

Sfemminellatura dei pomodori

La sfemminellatura dei pomodori, chiamata anche scacchiatura, è una pratica che tutti i contadini devono conoscere. Chi coltiva pomodori in un orto domestico ha come obiettivo crescere piante equilibrate. L’operazione di sfemminellatura mira proprio ad ottenere un equilibrio vegetativo, in modo da avere piante più sane e rigogliose. Read more

La potatura del pero nelle forme di allevamento più comuni

Potatura del pero

La potatura del pero è un’operazione colturale molto importante per questa pianta. Come per la potatura di alberi da frutto tipo melo, kiwi, kaki, fico e olivo, bisogna distinguere, anche qui, tra la potatura di allevamento e quella di produzione. Read more

Gli innesti degli alberi da frutto, le diverse tecniche

Gli innesti degli alberi da frutto, le diverse tecniche

Gli innesti sono una tecnica agraria molto usata per riprodurre le piante. Si tratta di una pratica comune soprattutto negli alberi da frutto. Questo perché tale pratica consente, oltre alla riproduzione, anche di migliorare o modificare le caratteristiche delle piante. Read more

La sarchiatura nell’orto domestico

Sarchiatura

La sarchiatura è un’operazione colturale molto comune per chi fa un orto domestico. Serve principalmente per tenere le piante coltivate libere dalle erbe infestanti, ma ha anche altri aspetti secondari da non sottovalutare. Read more

La rotazione colturale e l’avvicendamento in orticoltura biologica

Rotazione colturale

La rotazione colturale è una pratica fondamentale in orticoltura biologica. Per evitare, infatti, che i terreni vadano incontro alla perdita di fertilità e in generale alla “stanchezza”, è necessario programmare il corretto avvicendamento delle colture.
In agricoltura convenzionale la logica della conservazione e della fertilità del suolo è sostituita da quella commerciale. Questo porta a coltivare le specie più redditizie, spesso appartenenti alla stessa famiglia botanica. Read more

Come legare i pomodori, i peperoni e le melanzane

Legare I pomodori I peperoni e le melanzane

Legare i pomodori, i peperoni e le melanzane è un’accortezza necessaria per avere piante e frutti sani. Queste tre piante rappresentano le principali colture Solanacee, le più diffuse negli orti domestici e apprezzate dagli appassionati nel periodo estivo. Read more

L’inerbimento del frutteto e del vigneto

Inerbimento

L’inerbimento è una tecnica agronomica ampiamente diffusa in agricoltura biologica. Viene adoperata sia nel frutteto, che nel vigneto biologico.
In sostanza, consiste nel rivestire il terreno occupato dalla coltura principale con una copertura erbacea, controllata tramite periodici sfalci. Read more

La beauveria bassiana e la lotta microbiologica ai parassiti dell’orto

La beauveria bassiana e la lotta microbiologica ai parassiti dell’orto

La beauveria bassiana è un fungo entomopatogeno utile per la lotta microbiologica. Può essere considerata un insetticida biologico, dunque non dannoso per l’ambiente e le specie animali e vegetali.
Quando parliamo di lotta microbiologica, intendiamo una strategia di difesa dell’orto che prevede l’uso esclusivo di microorganismi già di per sé presenti in natura. Un esempio che abbiamo già avuto modo di vedere è il bacillus thuringiensis. Read more

L’acquaponica, ecco cos’è e come funziona

L’acquaponica, ecco cos’è e come funziona

Vi è mai capitato di sentir parlare di acquacoltura o, più in particolare, di agricoltura in acquaponica? Per molti il termine è oscuro ma il concetto è piuttosto semplice. Si tratta in sostanza di una particolare tecnica di coltivazione in acqua che si sta ritagliando un suo spazio nel mondo dell’agricoltura.
Ma cos’è in dettaglio l’acquaponica? In cosa consiste, come funziona, quali pregi e difetti ha? E soprattutto, si tratta di un tipo di coltivazione sostenibile e biologica o no? Read more

La propoli in agricoltura. Fungicida bio e antiparassitario naturale

Propoli

La propoli, o propolis, è una sostanza prodotta dalle api, da sempre usata dall’uomo per via delle sue proprietà curative. La produzione parte dalle secrezioni resinose che le piante emettono per proteggere le proprie gemme e gli apici vegetativi. Questa sostanza viene prelevata dalle api, elaborata e usata in diversi modi nell’alveare. Il suo nome antico, propolis, deriva dai due termini greci pro=in difesa e polis=città. Il riferimento è all’attitudine delle api ad impiegarla per proteggere l’alveare dalle minacce esterne. Read more